thyssenkrupp Home Solutions diventa TK Home Solutions. La tecnologia, la sicurezza, la funzionalità e il design rimangono le stesse

Skip Navigation

Saturazione ossigeno: i valori normali per gli anziani

Saturazione ossigeno valori normali anziani

I pazienti bronchitici cronici sono tanti e spesso vivono in condizione di saturazione di ossigeno non ottimale. Possono fare una vita normalissima ma hanno bisogno di rendere la propria casa un luogo accessibile e “facile da vivere”. Scopriamo insieme quali soluzioni è possibile applicare per migliorare la loro qualità di vita.

Cos’è la saturazione di ossigeno?

Per gli anziani con difficoltà respiratorie è essenziale sapere se il sangue si ossigena a sufficienza.

In condizioni normali, infatti, durante il suo passaggio nei polmoni, l’ossigeno si lega all’emoglobina, una proteina presente nei globuli rossi, per essere trasportato dal sangue in tutto il corpo e nei diversi tessuti, garantendo il buon funzionamento di tutto l’organismo.

​​La saturazione di ossigeno è dunque l’indicatore che ci permette di capire “la percentuale di emoglobina satura di ossigeno al momento della misura, ossia la frazione di globuli rossi nel sangue che stanno trasportando ossigeno”. In generale permette di stabilire il grado di funzionalità respiratoria dell'individuo.

Quando si hanno valori più bassi della norma si possono verificare sintomi come affanno e difficoltà respiratoria, perché la quantità di ossigeno circolante non risulta sufficiente alle necessità delle cellule.

Come misurare la saturazione di ossigeno

Per determinare il grado di saturazione di ossigeno si utilizza un pulsiossimetro, detto anche saturimetro.

Il pulsiossimetro è un piccolo apparecchio che si applica sul dito e consente di valutare la saturazione di ossigeno dell'emoglobina presente nel sangue arterioso periferico (definita con la sigla "SpO2") e, contemporaneamente, la frequenza cardiaca del paziente.

Il principio di funzionamento su cui si basa il saturimetro è quello della spettrofotometria: il dispositivo misura i valori tramite un sensore di luce a due componenti (rosso e infrarosso), che viene assorbito dall’emoglobina e trasmesso attraverso i tessuti a un fotorilevatore.

La quantità di luce trasmessa attraverso i tessuti è quindi convertita in un valore numerico che rappresenta la percentuale di emoglobina satura di ossigeno.

Quanto deve essere la saturazione di ossigeno di una persona anziana?

In base a Nurse24, quando i valori della saturazione sono superiori al 95% sono da considerarsi normali.

Se invece il paziente presenta valori al di sotto del 95% si è in presenza di ipossiemia che può essere:

  • Lieve, quando i valori sono compresi fra il 91% e il 94%;
  • Moderata, quando i valori sono compresi fra l'86% e il 90%;
  • Grave, quando i valori sono uguali o inferiori all'85%.

Una persona anziana, con altre patologie, può considerarsi al sicuro anche con valori di saturazione tra il 91 e il 94%. Ad ogni modo anche con valori di ipossiemia lieva è necessario contattare il medico curante.

Ipossiemia: sintomi

  • Ostruzioni delle vie aeree;
  • Anemia;
  • Sindrome da distress respiratorio acuto;
  • BPCO;
  • Enfisema;
  • Malattia polmonare interstiziale;
  • Polmonite, pneumotorace;
  • Edema polmonare;
  • Embolia polmonare;
  • Fibrosi polmonare;
  • Sindrome delle apnee ostruttive durante il sonno.

*fonte My Personaltrainer

Bronchite cronica: farmaci ma anche piccole soluzioni

I pazienti bronchitici cronici spesso vivono nella campana di vetro della loro malattia. Eppure per migliorare la loro qualità di vita (e aiutare la terapia farmacologica) è necessario adottare alcune piccole soluzioni, prima fra tutte: condurre una vita attiva.

Ecco altri 6 consigli:

1. Smettere di fumare

Dire addio alle sigarette o ai sigari è il primo passo per ridurre il rischio di veder peggiorare nel tempo la propria condizione bronchitica.

2. Riduzione dell’esposizione all’Inquinamento Urbano

Come il fumo delle sigarette, anche l’esposizione agli inquinanti presenti nelle città, come i particolati delle polveri sottili, contribuisce a peggiorare la condizione respiratoria. È consigliabile non uscire da casa nelle fasce orarie a più elevato tasso d’inquinamento. Un altro consiglio è quello di evitare di praticare sport (incluse le lunghe camminate), in una città inquinata durante il periodo invernale; meglio raggiungere un parco.

3. Ginnastica Respiratoria e Movimento

Sotto il controllo medico è possibile ed è consigliato fare attività fisica (la ginnastica dolce), in modo da allenare i muscoli e migliorare la sensazione “di fatica respiratoria”.

4. Controllo del Peso Corporeo

Mantenere il peso sotto controllo è fondamentale, non solo in presenza di una condizione bronchitica ma anche per avanzare dell’età. Leggi questo articolo sulla dieta da seguire e contatta un nutrizionista per impostare una dieta personalizzata.

5. Vita Attiva

Diversamente da come si pensava un tempo, l’anziano con bronchite cronica deve avere una vita attiva. Spingere il paziente a tutta una serie di attività e di contatti sociali si sono dimostrati utili nel rendere la bronchite cronica meno invalidante.

6. Ausili per facilitare la mobilità (ad esempio il montascale)

Le nostre case devono cambiare con noi e soprattutto devono adeguarsi alle nostre nuove esigenze. Con l’installazione di un montascale interno o condominiale si può dare la possibilità a una persona con bronchite di uscire e avere dei rapporti sociali e una qualità della vita proporzionata alla loro età. Pur riuscendo a camminare, infatti, salire le scale diventa difficile e spesso questo può scoraggiare. Questo problema si può verificare sia in una casa di più piani, sia nel condominio, quando sono presenti le scale. Un montascale condominiale agevola la mobilità e incentiva a condurre una vita attiva, non avvertendo la fatica di fare le scale a piedi.

Contattaci per avere informazioni sui nostri montascale sia interni che condominiale. Per tutto il mese ci sono tantissime occasioni da non perdere e agevolazioni fiscali con tasso

Richiesta Informazioni

Home Solutions

Compila il modulo, ti richiameremo per una consulenza gratuita

Per favore, inserisca il codice postale nel formato corretto
Si prega di inserire l'e-mail
Per favore, verifichi che l'indirizzo email sia valido

*obbligatorio

Si prega di accettare l'informativa

Grazie per il vostro interesse nei nostri prodotti! Ci metteremo in contatto con voi il più presto possibile.

I seguenti contenuti potrebbero essere interessanti per voi:

Torna su