thyssenkrupp Home Solutions diventa TK Home Solutions. La tecnologia, la sicurezza, la funzionalità e il design rimangono le stesse

Skip Navigation

Come proteggersi dal Coronavirus al supermercato

Proteggersi dal Coronavirus

A causa della pandemia globale dovuta al Covid-19, fare la spesa al supermercato è diventato un po' più complicato del solito, ma bastano solo piccole e poche regole per proteggersi al meglio durante lo shopping.

Regola numero 1: mantieni le distanze

Purtroppo il consiglio di indossare la mascherina fa sì che alcune persone non rispettino più le distanze di sicurezza con sufficiente senso di responsabilità. Soprattutto in luoghi affollati con un pubblico mutevole – come in un supermercato – la distanza rimane il fattore più importante per prevenire il contagio. E questo non vale solo per le code alla cassa.

È necessario anche prestare attenzione a non entrare nel corridoio dove sono presenti già altre persone o ad avvicinarsi troppo agli scaffali se altri clienti sono già in piedi. È meglio prendersi un po' di tempo e attendere che lo scaffale o il corridoio si liberino di nuovo.

Anche se sono previste restrizioni sul numero di clienti, ci sono degli orari in cui c’è più affluenza. Pertanto, è meglio evitare le ore di punta o il dopo lavoro. Questo renderà ancora più facile mantenere le distanze. Alcuni supermercati, inoltre, offrono anche determinati orari di acquisto per i gruppi a rischio, basterà informarsi presso il supermercato locale.

Regola numero 2: paga con la tua carta di pagamento

Il denaro passa attraverso molte mani. Anche prima del Covid-19, entrare in contatto con banconote o monete era considerato rischioso perché terreno fertile di batteri. È possibile proteggersi facilmente da questo problema pagando con la carta di credito o di debito. Inoltre oggi è possibile pagare anche tramite contactless, semplicemente posizionando la carta sul terminale.

Regola numero 3: usa la tua borsa della spesa

Si può entrare in contatto con il virus in molti posti quando si va al supermercato. Un esempio, è quando si prende il carrello della spesa. Se una persona infetta tocca il cestello o il carrello, può avvenire la trasmissione. Fortunatamente, nella maggior parte dei supermercati, i carrelli della spesa vengono disinfettati dopo ogni utilizzo prima di essere trasferiti. Per una maggiore accortezza, è però possibile indossare dei guanti usa e getta o utilizzare una borsa portata da casa.

Regola numero 4: attenzione a quello che fai con le mani

Nonostante la borsa personale e tutte le altre misure, al supermercato non è possibile evitare di toccare oggetti che sono stati toccati da altri clienti. Si consiglia quindi di evitare di toccarsi il viso durante la spesa. Come infatti si è letto più volte, tocchiamo il nostro viso più volte al minuto senza rendercene conto. Bisogna quindi stare molto attenti a non farlo all'interno di un supermercato. Una volta tornati a casa, è necessario lavarsi immediatamente le mani con acqua e sapone o con una soluzione antibatterica.

Regola numero 5: rimuovere l'imballaggio

Quando si scarica la spesa, una buona regole è quella di rimuovere e gettare l'imballaggio esterno: ad esempio da vari yogurt ricoperti di cartone. Naturalmente, dopo questa operazione, è necessario lavarsi di nuovo le mani prima di riporre i prodotti nel frigorifero e negli armadi. Il cibo che non si deteriora rapidamente e non ha imballaggi esterni può semplicemente riposare per alcune ore. Se si è verificata una contaminazione, il virus scomparirà da solo perché non può sopravvivere sulle superfici così a lungo.

Regola numero 6: lava frutta e verdura

Per il bene dell'ambiente, bisognerebbe acquistare principalmente frutta e verdura non confezionate, e gli eventuali germi e virus possono essere facilmente rimossi mediante un'adeguata pulizia. Infatti esistono in commercio prodotti per pulire le verdure facilmente. Oppure si può optare per sbucciare frutta o verdura prima di mangiarla. Infine, non dimentichiamo, che la cottura del cibo distrugge anche il coronavirus.

Regola numero 7: pane al forno

Ovviamente, non è possibile lavare il pane con acqua e sapone! Si può però mettere il pane che hai comprato al supermercato in forno a 63 gradi per quattro minuti. In questo modo si può ridurre notevolmente il rischio di contaminazione e si avrà anche la sensazione di pane appena sfornato.

Leggi anche:

Gli effetti del Coronavirus sulla vita degi anzianil

Richiesta Informazioni

Home Solutions

Compila il modulo, ti richiameremo per una consulenza gratuita

Per favore, inserisca il codice postale nel formato corretto
Si prega di inserire l'e-mail
Per favore, verifichi che l'indirizzo email sia valido

*obbligatorio

Si prega di accettare l'informativa

Grazie per il vostro interesse nei nostri prodotti! Ci metteremo in contatto con voi il più presto possibile.

I seguenti contenuti potrebbero essere interessanti per voi:

Torna su